home > News > Separazione dei beni: chi la fa

Separazione dei beni: chi la fa

02/05/2018

Come tutti ormai sanno, il regime patrimoniale “naturale” dei coniugi – quello cioè che scatta in automatico all’atto del matrimonio, se non diversamente stabilito dagli stessi – è quello della comunione dei beni. In pratica, chi si sposa e non sceglie espressamente un regime patrimoniale si vede applicare automaticamente il regime della comunione dei beni.

Se marito e moglie, invece, preferiscono optare per la separazione dei beni devono farne apposita menzione, altrimenti resta fermo il regime legale. In particolare, se si decide per la separazione dei beni, occorre dichiarare la scelta davanti all’Ufficiale di stato civile o al Ministro di culto (a seconda che il matrimonio si celebri con rito civile o religioso). La dichiarazione viene inserita nell’atto di celebrazione di matrimonio.

Se si desidera una diversa convenzione matrimoniale occorre stipularla per atto pubblico e farla annotare a margine dell’atto di matrimonio. Solo così può essere fatta valere anche nei confronti dei creditori.

Questo non toglie, tuttavia, che se, durante il matrimonio, i coniugi che vogliono passare dal regime di comunione dei beni a quello di separazione dei beni lo possano benissimo fare in qualsiasi momento, purché davanti a un pubblico ufficiale. Quest’ultimo soggetto deve necessariamente essere un notaio e non è sufficiente – contrariamente a quanto alcuni credono – un ufficiale di stato civile del Comune. La modifica degli accordi perché possa valore anche per i terzi, deve essere annotata sull’atto di matrimonio. Il notaio comunica la variazione all’Ufficiale di stato civile, che dovrà provvedere all’annotazione sull’atto di matrimonio.

In buona sostanza, se la scelta del regime di separazione dei beni vuole essere fatta dai coniugi al momento dell’atto di celebrazione del matrimonio, può avvenire davanti all’ufficiale di stato civile, ma se questa scelta è fatta successivamente, richiede il notaio.

Stampa la Pagina Salva la Pagina in PDF